Travature

Caratteristiche del prodotto

Per trave si intende un elemento strutturale di varia lunghezza e grossezza, più o meno squadrato e lisciato, usato come elemento di sostegno, in genere orizzontale, specialmente nelle costruzioni edilizie. Un sistema composto da travi vincolate reciprocamente e al suolo è detto “travatura” o “telaio”. Esistono varie tipologie di trave in base al legno: Abete; Larice; Lamellare: travatura ottenuta incollando lamelle di legno, di spessore dai 2 ai 40 mm, l’una all’altra. Queste lamelle, vengono piallate e incollate per formare una travatura della sezione desiderata. Un’ulteriore piallatura serve ad eliminare i residui di colla; Massiccio: travatura ottenute dalla diretta lavorazione del tronco dell’albero le cui sezioni e lunghezze dipendono dalle dimensioni del tronco stesso; è il legno nel suo aspetto più naturale; Uso Fiume: travature in legno massiccio semplicemente scortecciate con sezione circolare o squadrate a spigoli smussati. Facchin Imballaggi commercializza e studia con il cliente la travatura più adatta alle esigenze.

    Richiedi informazioni

    Nome (obbligatorio)

    E-mail (obbligatorio)

    Soggetto

    Il tuo messaggio